Nasce Maglianera Cycling. Il calzino non è mai stato così cool.

Due amici e un’unica grande passione. Il ciclismo. Nell’era degli urban bikers e della riscoperta dei pedali nasce l’abbigliamento tecnico sportivo che strizza l’occhio ai dettagli fashion. È Maglianera Cycling.

(Milano, 6 novembre) – Trendsetter di tutto il mondo, attenzione. Cosa succede quando l’abbigliamento sportivo incontra lo stile? Nasce Maglianera Cycling, brand 100% italiano che coniuga l’attenzione all’aspetto tecnico del tessuto a quella per il dettaglio fashion.

Una collezione ideale per i professionisti ma pensata anche per tutti gli addicted, del ciclismo urbano e non solo. Sei modelli diversi per un unico item: il calzino. Che non è mai stato così cool. Maglianera Cycling, cancella l’idea dell’indumento sportivo esclusivamente funzionale e lo trasforma in oggetto del desiderio. 

Un brand che è una dichiarazione d’amore al ciclismo già a partire dal nome. La Maglianera era infatti il riconoscimento dato all’ultimo classificato del Giro d’Italia negli anni dal 1946 al 1951 per aver portato a termine l’impresa sportiva.

3000 km in 21 giorni sono una conquista comunque, indipendentemente dalla classifica. Il premio rappresentava la vittoria dell’impegno e della passione. Allo stesso modo il giovane brand milanese è rivolto a tutti coloro che si allenano, non solo per vincere ma per confrontarsi con se stessi e migliorarsi.

Maglianera Cycling è un inno al ‘non mollare mai’.

Nato dall’intuizione di Andrea Girlanda, milanese under 30, che ha fatto dei pedali la propria passione, il brand propone un matrimonio ben riuscito tra attenzione ai materiali, estrema cura del design – tutto in mano a Paolo Gentile, l’altra metà del neonato progetto imprenditoriale – e produzione realizzata solo ed esclusivamente in Italia.

 

Caleido, Miami, Shock, Fade, Desert e Camo, i modelli. Che per il momento sono venduti solo online (www.maglianeracycling.com). Ipoallergenici, realizzati in microfibra di ultima generazione Q-SKIN® per garantire freschezza, igiene e comfort che contribuiscono a mantenere il naturale equilibrio della pelle a cui si uniscono un’esplosione di colori e grafismi.

Arancio, rosa shocking, giallo e verde fluo, le tinte scelte per conquistare il mondo del ciclismo e dello sport come quello fashion. Grafiche che alternano pois, triangoli, insoliti camouflage e palme multicolor. Modelli scherzosi e irriverenti fatti di calzini che sono uno il negativo dell’altro.

Distinguersi è imperativo per Maglianera Cycling, che per farlo crea anche un packaging multifunzionale e trasformabile, che fa la differenza.

“Allenandomi in bici – spiega Andrea Girlanda, fondatore di Maglianera Cycling mi sono accorto che io e i miei amici mettevamo i cellulari, i documenti e i soldi nella tasca posteriore della maglietta, la quale essendo traspirante, faceva bagnare il telefono e tutto il resto. Perciò mi è venuto in mente di creare una confezione impermeabile che potesse essere utilizzata anche per altre funzioni.”

Nasce così il packaging di Maglianera Cycling. Una piccola busta in PVC trasparente con una chiusura ermetica, utilizzabile anche come porta documenti e smartphone. Il materiale è infatti compatibile con tutti gli schermi touch, così il telefono può essere usato anche sotto la pioggia o con le mani bagnate evitando di doverlo tirare fuori. È la praticità che si sposa con l’essere sempre update. È MagliaNera Cycling, un nuovo modo di pensare allo sport.

www.maglianeracycling.com
Facebook: maglianeracycling
Twitter: maglianera_c
Instagram: maglianera_cycling
Tumblr: maglianeracycling

© REDAZIONE CiclistaUrbano.com
clicca MI PIACE per la nostra FACEBOOK official Page

No Comments Yet.

Write a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *