UNA BICI IN BAMBOO

FOGLIACCO BICI - Sempre alla ricerca di materiali innovativi, con l’esperienza nel settore dell’acciaio e della fibra di carbonio, ho individuato come materiale alternativo il bamboo. Che cos’è il bamboo? E’ una canna, un elemento ligneo tondo, vuoto all’interno assimilabile ai tradizionali tubi utilizzati per la costruzione delle bici. Ha, però, altre caratteristiche importantissime, ha tutte le sue fibre disposte longitudinalmente e con un elevata resistenza meccanica a trazione. Questo lo rende robusto e flessibile, assimilabile al carbonio unidirezionale attualmente utilizzato in sostituzione del precedente tessuto in due direzioni. Il bamboo per le bici deve essere raccolto in un momento particolare e fatto stagionare per un lungo periodo.

Solo a questo punto si tagliano gli spezzoni grezzi per comporre un telaio che devono poi   essere fatti essiccare in forno.

I miei telai con giunzioni fasciate sono tutti realizzati su misura della persona che li utilizzerà.

I vari tubi vengono tagliati a lunghezza determinata e lavorati alle estremità affinché si uniscano tra di loro in modo perfetto, senza spazi.

Bici Tartaruga
Poi si passa a lavorare sulla dima che consente di avere un telaio con tutti i componenti perfettamente allineati e con le angolazioni che si è deciso di dare. L’angolatura di alcune parti del telaio è importantissima in quanto gli conferisce le caratteristiche di guidabilità e prestazioni. E’ il caso ad esempio dello sterzo e del piantone della sella.

Sulla dima si fissano le parti metalliche come i supporti per i cuscinetti sterzo, il canotto sella, i forcellini della ruota posteriore, le parti filettate del movimento centrale e i tubi di bamboo.

Poi si procede all’incollaggio delle varie parti.

Bici Donna_3
Quando il collante è indurito il telaio può essere tolto dalla dima, le zone incollate vengono lavorate.

Ora si procede alla fasciatura delle varie giunzioni con tessuto di carbonio imbevuto di resina. La fasciatura è un lavoro particolarmente delicato che richiede molta esperienza.

E’ necessario, infatti, tagliare porzioni di tessuto opportunamente scelte che successivamente si dispongono sulle giunzioni. Il tessuto di carbonio è formato da fibre direzionate che bisogna “far lavorare a trazione”.

Si ripete l’operazione sovrapponendo diversi strati. Finite tutte le fasciature il telaio viene messo in autoclave, sottoposto a pressione e portato in temperatura per un determinato tempo.

Il telaio è quasi terminato, si eseguono le ultime lavorazioni meccaniche, si carteggia, si fissano tutti i passa cavi e si vernicia.

Non resta che montare tutti i componenti e a questo punto ….. buone pedalate a tutti!!

ALBERTO FOGLIACCO

Fogliacco_logo

 

RIFERIMENTI PER CONTATTI
ALBERTO FOGLIACCO

ALESSANDRIA
Cell.: 3284072146
e-mail: alberto.fogliacco@alice.it
f: bamboo bike
f: fogliacco bici

No Comments Yet.

Write a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *