CHERRY (URBAN SINGLESPEED)

Dal nostro genio delle ciclo officine: CICLICO, genio e passione unite ad un gusto di una eleganza imperdibile.
Tutto è partito da un telaio da corsa e da una foto di un’auto del ’73.

Il telaio è da corsa, di un leggero che non vi dico, tubazioni Columbus SLX in acciaio, marchiato Berma nelle congiunzioni e nella testa della forcella, movimento centrale Cinelli “spoiler” (quasi introvabile ormai), forcellini Campagnolo. Provate a picchiettarci le dita e sentirete come suona questo acciaio.

La foto - trovata su una rivista di moda – è della Jaguar E-Type di Robbie Williams (ex Take That). Bella, vintage, puro british style, un colore bianco panna e rosso che mi è piaciuto subito, con impeccabili cromature di parafanghi e cerchioni. Bastava unire telaio e foto. Così è nata Cherry, una singlespeed molto calda. Sì, perché ci sono bici fredde (che non è un difetto) e bici calde. E Cherry, con il cuoio, il legno, il bianco panna, la para dei copertoni, ti fa sentire come seduto davanti al camino a leggere.

È la prima volta che uso un manubrio in legno e l’occasione era perfetta; abbinato al cuoio Brooks e ai copertoni vintage, con il bordo nocciola, il colpo d’occhio è assai gradevole.

È anche la prima volta di una corona Nervar, francese in tutto. Ci sono marche che per chissà quale ragione non godono di enorme blasone, ma propongono lo stesso stile e eleganza. È il caso della Nervar che non ha nulla da invidiare alle guarniture italiane. Provate a guardare i dettagli, la corona, le pedivelle. Su Cherry un tocco francese ci stava bene, donando un pizzico di rarità in più visto che di Nervar non ce ne sono tante in giro, anzi.

Et voilà, è il caso di dire.

Il nome di questa bici mi è stato suggerito dal rosso ciliegia delle rifiniture del telaio, rafforzato dal rosso della sella e del borsellino porta-quello-che-vuoi-tu (comodissimo in ogni situazione).

E Cherry fu!

Web site: ciclico.it

 

 

 

 

Dado Mazzocco
© REDAZIONE CiclistaUrbano.com

clicca MI PIACE per la nostra FACEBOOK official Page

No Comments Yet.

Write a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *